Casalieri's Blog

Adesso anche il blog !!!

mercoledì 30 settembre 2009


resoconto del 29/09/09answers_sede

SLC – CGIL Sindacato Lavoratori Comunicazione FISTel – CISL Federazione Informazione Spettacolo e Telecomunicazioni UILCOM – UIL Unione Italiana Lavoratori della ComunicazioneRoma, 30 settembre 2009 COMUNICATO Il giorno 29 settembre si è svolto a Roma, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, l’incontro fra i rappresentanti dell’azienda Phonemedia, le Segreterie Nazionali di SLC¬CGIL, FISTEL-CISL e UILCOM-UIL e una rappresentanza delle RSU\RSA aziendali .L’incontro, convocato a seguito della richiesta del sindacato confederale inviata lo scorso 3 settembre, avrebbe dovuto fare chiarezza sui nuovi assetti societari e sul piano di risanamento finanziario del gruppo Phonemedia. E’ con sconcerto e sempre maggiore preoccupazione per il futuro dell’azienda che le OO.SS. devono registrare la più totale assenza di informazioni. Al di la di generici piani di sviluppo a rete fra le aziende che gravitano nell’orbita di Omega SpA, i rappresentanti aziendali non sono stati in grado di dare risposte concrete alle domande della delegazione sindacale.Sugli assetti societari l’unico elemento certo è stata la dichiarazione ufficiale secondo la quale lo scambio di azioni, ovvero la fusione fra Phonemedia e le altre aziende, è avvenuto soltanto il giorno 27 settembre (quindi in totale contraddizione con quanto dichiarato da rappresentanti di Omega SpA in incontri sindacali territoriali, in tavoli istituzionali locali, in ordini di servizio affissi nelle bacheche aziendali). Sul rapporto fra le aziende del gruppo Phonemedia, la Omega SpA (società di diritto italiano) e la Restform limited (società di diritto inglese che controllerebbe Omega) i rappresentanti aziendali presenti al tavolo non sono stati in grado di dare alcun chiarimento, riservandosi, semplicemente, di inviare nei prossimi giorni al Ministero ed alle OO.SS. un organigramma aziendale aggiornato.Sul tema del risanamento della posizione finanziaria del gruppo Phonemedia, la delegazione sindacale non ha ricevuto alcuna risposta. Non è stata fornita una cifra effettiva che dia al sindacato, e quindi ai lavoratori, l’esatta dimensione dell’impegno che il nuovo azionista ha intenzione di assumersi. E del tutto insufficiente, alle condizioni attuali in cui versa Phonemedia, fare riferimento ai ritorni economici che possono derivare da risparmi e razionalizzazioni.Sul tema delle retribuzioni, i rappresentanti aziendali hanno riportato una dichiarazione del direttore finanziario della società secondo cui il saldo delle competenze di agosto dovrebbe avvenire entro la prima settimana di ottobre.Questo il resoconto dell’incontro ministeriale. Come sindacato non possiamo che esprimere tutto la nostra preoccupazione dinanzi ad una delegazione aziendale impossibilitata a dare alcuna risposta.A questo punto se l’azienda vuole davvero proseguire nel percorso di confronto deve dare segnali tangibili di impegno a risolvere i reali problemi di Phonemedia. Senza la regolarizzazione degli stipendi in tempi certi e non più dilazionabili, senza un reale chiarimento sugli assetti societari e le prospettive future dei call center di Phonemedia non riteniamo che si possa proseguire con incontri dilatori che rischierebbero solo di ingenerare inutili aspettative nei lavoratori, finendo per esasperare ulteriormente gli animi.2
Non può sfuggire a nessuno come la situazione del gruppo Phonemedia si stia facendo, ogni giorno che passa, più difficile. Non ci sembra che il senso di responsabilità che sino ad oggi ha contraddistinto l’azione del sindacato e dei lavoratori trovi un corrispettivo nella dirigenza aziendale. Ricordiamo a tutti, Istituzioni, Pubbliche Autorità, forze sociali ed opinione pubblica, che stiamo parlando di un gruppo che ha, nel tempo, beneficiato di una quantità ingente di finanziamenti pubblici per l’occupazione (ci riferiamo alle società del gruppo Phonemedia aperte in Sicilia, Calabria e Puglia) e dal cui destino dipende il futuro occupazionale di circa settemila donne e uomini.Da subito inizieremo un ciclo di assemblee nelle varie sedi per informare i lavoratori più dettagliatamente e concordare le prossime azioni di lotta unitaria.

Le Segreterie Nazionali di SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL Affiliazione ad SLC – Tel. 06-42048212 Fax 06-4824325 UNI FISTel – Tel. 06-492171 Fax 06-4457330 Union Network International UILCOM – Tel. 06-8622421 Fax 06-86326875

Annunci

30 settembre 2009 - Posted by | Articoli, Economia, Lavoro | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 commento »

  1. che schifo l italia politica sempre piu corrotta che tutela solo i grossi pesci e noi si fa a fondo

    Commento di Anonimo | 2 ottobre 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: