Casalieri's Blog

Adesso anche il blog !!!

Estate, boom di fallimenti quintuplicati in tre mesi Allarme tra le categorie economiche


Allarme tra le categorie economiche.

Annunciata un’indagine sui rapporti tra banche e imprese. Sul banco degli imputati salgono in un modo o nell’altro anche le banche, accusate di aver stretto la cinghia creditizia. Annunciata un’indagine sui rapporti tra banche e imprese. Sul banco degli imputati salgono in un modo o nell’altro anche le banche, accusate di aver stretto la cinghia creditizia di Carlo Venturini PISA. Quintuplicati i fallimenti in provincia da giugno a fine agosto. I fallimenti sono stati 16, nello stesso periodo del 2008 erano stati 3 e nel 2007 4. I dati sono della Camera di Commercio. Il presidente Pierfrancesco Pacini dice: «I fallimenti indicano la grave sofferenza del territorio». Sul banco degli imputati salgono in un modo o nell’altro anche le banche, accusate di aver stretto la cinghia creditizia. Camera di Commercio. «Sembra di essere immersi in un’eterna telenovela – dice il numero uno di Camera di Commercio – visto che partecipo continuamente, anche per l’Unione Industriale, a tavoli in cui gli imprenditori lamentano fortemente la difficoltà di accesso al credito bancario per prestiti, dilazioni di pagamento di mutui e per altre forme di sostegno alle attività economiche». «Al tempo stesso – riprende Pacini – ho incontri anche con l’altra sponda, e cioè con le banche che negano tutto e di più. Non più tardi dell’altro giorno ho avuto un incontro con il capo area di una delle banche più grandi italiane il quale mi ha confermato che le aziende continuano ad avere tutti i supporti finanziari e creditizi necessari e alle migliori condizioni». Pacini vuol vederci chiaro ed annuncia: «Entro la fine di ottobre invierò un questionario in cui le banche sono invitate a dichiarare quante richieste hanno ricevuto dalle aziende, quante ne hanno esaudite e quante sono state respinte». «Nel caso di respingimento di richieste di credito e dilazioni rateali – continua Pacini – voglio sapere sulla base di che cosa sono state rigettate le domande». L’imprenditore. «È un dato oggettivo – spiega Valterio Castelli, presidente di TD Group – che le aziende, soprattutto quelle piccole, abbiano maggiori difficoltà ad accedere al credito. Le banche ovviamente non dicono di no ai prestiti ed alle dilazioni, ma i tempi e le condizioni per l’erogazione si sono allungati e le piccole imprese spesso non resistono, a differenza di aziende come la TD Group o altre imprese di grosse dimensioni che possono intavolare una contrattazione con gli istituti». Confcommercio. «I fallimenti – dice Federico Pieragnoli, direttore di Confcommercio – sono il risultato di una crisi partita nel 2007. In tre anni il volume di affari delle attività commerciali ha perso il 50% di fatturato ed i commercianti non riescono a rialzarsi perché le banche non fanno fino in fondo il loro dovere». «La riprova oggettiva di questa situazione – conclude Pieragnoli – è che sono più che raddoppiati i volumi di garanzie che il nostro consorzio eroga e quest’anno chiuderemo con garanzie emesse per 70milioni di euro». Pieragnoli esorta i commerciati a rivolgersi ai consulenti di tutte le associazioni di categoria prima del crac del loro esercizio. Confesercenti. Marco Sbrana, direttore di Confesercenti, osserva: «Non ci sono solo i fallimenti a parlarci della crisi, ma bisogna ricordare anche tutti quegli esercizi che chiudono, liquidano e non arrivano in tribunale. Tanto per dare le cifre della crisi, a fine anno il saldo tra gli esercizi che aprono e quelli che chiudono sarà negativo di ben 100 unità».

Annunci

2 ottobre 2009 - Posted by | Articoli, Economia, Lavoro | , , , , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: