Casalieri's Blog

Adesso anche il blog !!!

Comunicato Gruppo Phonemedia : Nessuna schiarita all’orizzonte


Nel pomeriggio del 2 novembre 2009 si è svolto presso l’Unità di crisi del Ministero dello Sviluppo Economico l’incontro fra le Segreterie Nazionale di SLC-CGIL, FISTEL-CISL e UILCOM-UIL , le delegazioni territoriali, le RSA/RSU del Gruppo Phonemedia, i rappresentanti delle Regioni/Provincie e la delegazione aziendale del gruppo Phonemedia. L’incontro , già previsto per il 26 ottobre scorso per poter discutere del piano industriale, era stato ricalendarizzato causa assenza della parte aziendale. In apertura l’Azienda ha presentato il dr. Massa quale neo Amministratore del Gruppo Phonemedia, subentrato al già designato (nel mese di settembre) dr. Giannettoni destinato ad altri incarichi. Proseguendo, per quanto concerne gli assetti societari, l’Azienda ha dichiarato che la definizione finale del passaggio delle società del Gruppo Phonemedia dalla vecchia alla nuova proprietà (OMEGA Group) è avvenuta il 22 ottobre e non già alla fine di settembre come in precedenza dichiarato. Questo a causa degli approfondimenti richiesti dalla situazione finanziaria rispetto a quella delineata all’atto dei preliminari di acquisto che hanno portato a rilevare un ulteriore passivo patrimoniale di circa 30 milioni di euro con scoperto di oneri contributivi e fiscali. L’azienda ha altresì dichiarato che renderà disponibile a strettissimo giro alle OO.SS. ed al ministero documentazione dettagliata circa i suoi assetti azionari . Per quanto concerne la situazione finanziaria da parte aziendale si è precisato che il relativo piano è ancora in fase di approntamento con una società di consulenza specializzata, e che al momento è in fase di valutazione (con deliberazione degli azionisti che dovrà avvenire entro il 7 novembre p.v.) un aumento di capitale di circa 40 milioni di euro. Questo servirebbe a ripianare la situazione debitoria aziendale, a partire da quella contributiva e fiscale che permetterebbe poi il rinnovo delle certificazioni di legge per la regolare partecipazione alle gare. A detta aziendale , l’attuale situazione economica vede altresì uno squilibrio significativo tra costi e ricavi nell’ordine di circa 3 milioni mese. Di fronte a tale situazione si determina la necessità di una profonda revisione dei costi con conseguenti interventi sul personale. del piano operativo di business di OMEGA Group, anch’esso in fase di definizione, le attività di CRM ( e quindi l’intero perimetro del Gruppo Phonemedia ) che vedono impegnati circa 6500 lavoratori sono dichiarate dall’azienda strategiche. A ciò si aggiungerebbe una forte sinergia con una azienda di commercio elettronico con oltre 2,5 milioni di clienti certificati recentemente acquisita dal Gruppo stesso. Per quanto concerne gli stipendi l’azienda dichiara che quelli di agosto sono stati definitamente saldati ed i relativi bonifici bancari già effettuati in data 2 novembre 2009. Per gli stipendi di settembre 2009 assume l’impegno a corrisponderli in 2 tranche da pagare il 10 ed il 20 novemnbre 2009. Per gli stipendi di ottobre 2009 assume l’impegno a corrispondere una prima tranche il 30 novembre ed una seconda il 10 dicembre 2009. L’azienda conta di ripristinare la regolarità dei pagamenti degli stipendi in unica soluzione con il mese di aprile 2010. Di fronte a tali dichiarazioni aziendali , che sono ben lontane dall’essere considerate qualcosa che possa assimilarsi ad un piano industriale, le Segreterie nazionali hanno espresso il loro sconcerto e la loro enorme preoccupazione per il destino occupazionale di oltre 6500 lavoratori. I segnali circa la capacità di governo aziendale di questa complessa situazione sono assai negativi e soprattutto non danno risposte per il futuro e per le aspettative di tanti uomini e donne di avere un posto di “lavoro” realmente stabilizzato. Tutti devono sapere che il senso di responsabilità dei lavoratori di questa azienda è stato ed è altissimo, ma che non si può chiedere all’infinito alle persone di lavorare “ a credito”, soprattutto in assenza di un preciso piano di rientro e di rilancio . Le Segreterie nazionali nel confermare lo stato di agitazione di tutto il Gruppo Phonemedia con facoltà per tutti i territori di organizzare a livello locale le iniziative di lotta ritenute più opportune, confermano che metteranno in atto tutte le azioni sindacali possibili per far si che tutti i posti di lavoro siano salvaguardati e con essi il futuro di 6500 famiglie . Pubblicato da call-center-pistoia a 13.59

Annunci

5 novembre 2009 - Posted by | Articoli, Economia, Lavoro | , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: