Casalieri's Blog

Adesso anche il blog !!!

Interrogata la cuoca: «Chi sospetta violenze venga a fare denuncia»


PISTOIA. Proseguono a ritmo serrato le indagini dopo l’arresto delle due insegnanti del giardino dell’infanzia di Pistoia accusate di maltrattamenti nei confronti dei bambini a loro affidati.
Ieri mattina, il sostituto procuratore Ornella Galeotti ha interrogato, in qualità di persona informata dei fatti, la cuoca dell’asilo, per sapere se la donna si fosse o meno accorta delle violenze a cui erano sottoposti i bambini. Quindi, nel pomeriggio, il pm ha convocato due coppie di genitori i cui figli avrebbero subito i maltrattamenti peggiori durante la decina di giorni in cui, all’interno dell’asilo, sono state in funzione le telecamere spia della polizia (le microcamere sono state collocate tra il 18 e il 19 novembre dagli specialisti dello Sco arrivati appositamente da Roma). E a loro ha mostrato i filmati delle registrazioni.

Filmati che testimoniano ciò che è avvenuto al Cip Ciop per una decina di giorni. Per ricostruire ciò che invece è accaduto là dentro nei mesi e negli anni precedenti, ieri mattina gli uomini della squadra mobile della questura hanno interrogato altri genitori dei bambini. E altri ancora, soprattutto dei piccoli che hanno frequentato l’asilo negli anni passati, verranno sentiti nei prossimi giorni. Così come saranno convocate le ex insegnanti. La procura, a tal proposito, fa appello a tutti i genitori che in passato hanno avuto sentore di maltrattamenti subiti dai figli: contattino la polizia.

Intanto, si terrà questa mattina nel carcere fiorentino di Sollicciano l’udienza di convalida delle due arrestate. Anna Laura Scuderi, 41 anni, responsabile del “Cip Ciop” di via Galvani sarà la prima, stamani alle 10, ad essere interrogata dal gip del tribunale Alessandro Buzzegoli e dal pm titolare dell’inchiesta Ornella Galeotti. Ad assisterla, per il momento, dovrebbe essere l’avvocato da lei nominato subito dopo l’arresto, Stefano Panconesi, ma non è escluso che questa mattina ne venga designato un altro. Così come è probabile che sia un altro, rispetto all’altro ieri, il difensore di Elena Pesce, 28 anni, formalmente “collaboratrice” dell’asilo nido, che aveva nominato Giacomo Dini. Il suo interrogatorio è stato fissato per le 10,30.

Il giudice delle indagini preliminari dovrà decidere se accogliere la richiesta di convalida dell’arresto e disporre, su richiesta del pm, la misura della custodia cautelare in carcere per le due donne. Il codice penale prevede, per il reato di maltrattamenti di fanciulli, una pena che va da uno a cinque anni, che però può essere maggiorata in base alle aggravanti introdotte dal recente decreto sicurezza. E’ probabile che gli avvocati, in attesa di prendere visione delle prove in mano alla pubblica accusa, consiglino alle loro assistite di avvalersi della facoltà di non rispondere.

Annunci

5 dicembre 2009 - Posted by | Articoli, Famiglia | , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: