Casalieri's Blog

Adesso anche il blog !!!

NOTA SU OMEGA – AGILE – PHONEMEDIA DEL 23.12.09


tratto da un post su Facebook di Ernestina Rizzuto
L’appuntamento del 23 dicembre a Roma era la data nella quale su indicazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri il Tribunale di Roma, cui spetta l’ultima parola sul Commissariamento, abbinando la vicenda Phonemedia (e quindi Multimedia Planet) nella stessa procedura di Agile doveva avviare il Commissariamento del Gruppo Omega (a cui fanno parte entrambe le aziende), per garantire ai lavoratori anche il saldo delle mensilità arretrate.

Questa vertenza si sta rivelando lunga e complicata perché al momento il Tribunale ha deciso solo il sequestro immediato di Agile, tirando in causa direttamente Omega e indirettamente Phonemedia (perché facente parte del perimetro societario), aggiornandosi al 17.2.2010…. Mostra tutto… Mostra tutto

Fondamentale sarà la prova di compattezza dei lavoratori interessati perché l’obiettivo era e rimane la continuità dell’azienda e del lavoro legata alla cosiddetta legge Prodi bis, che si attiva verso i creditori ed ha due requisiti: la quantità di dipendenti, che in questo caso c’è (quasi diecimila) e il rapporto tra i debiti e il volume complessivo di affari dell’anno precedente di almeno 2/3 e questo secondo aspetto è tutto da verificare attraverso lo studio dei bilanci.

Purtroppo ci troviamo di fronte a persone senza scrupoli, che hanno pianificato ogni cosa a tavolino e addirittura, prendendo altro tempo, oltre ai 20 milioni di euro già percepiti dallo Stato, potrebbero anche attingere dai fondi europei per quel che riguarda le sedi di Phonemedia situate nel Sud Italia.

Bisogna fermarli il prima possibile e continuare a tenere alta l’attenzione.

La SLC CGIL ha già inviato dalla Puglia, come è stato fatto in tutte le sedi Phonemedia d’Italia, una raccolta di firme per dare mandato ai legali di rappresentare i lavoratori nell’ingiunzione fallimentare.

Certo esiste anche il rischio che le attuali commesse vengano sfilate da nuovi soggetti o traghettate altrove da sciacalli subdoli, senza scrupoli e dignità (vedi il caso della commessa Seat sulla quale si è comunque intervenuti a livello nazionale in maniera determinata sulla stessa committente), perchè la loro salvaguardia, in questa situazione conflittuale retta dai lavoratori con grande forza e dignità, non può essere scaricata sugli stessi lavoratori.

Le Istituzioni locali, soprattutto regionali, stanno sostenendo questa vertenza anche valutando la possibilità di avviare tavoli tecnici con gli istituti bancari per anticipare ai lavoratori (ormai alle prese con bollette e rate scadute) gli stipendi arretrati addebitando gli interessi alla stessa Regione.

Per quanto ci riguarda, la situazione di criticità dell’azienda è ampiamente verificata, ci sembra un atto dovuto la richiesta di fallimento che consente al giudice di rivolgersi al Governo per chiedere il Commissariamento.

Ha senso commissariare fino a quando ci sono le commesse: più passa il tempo e più il Commissariamento rischia di non cogliere appieno l’obiettivo dei lavoratori.

Il Commissariamento rappresenta l’ultima speranza per i lavoratori.

In tutta questa attesa c’è qualcosa che non si riesce a capire, sono a rischio, nelle varie sedi, migliaia di posti di lavoro ed è necessario che il Governo assuma impegni precisi per far si che la situazione non degeneri ulteriormente.

Siamo ormai oltre la soglia di guardia, con sedi in sciopero permanente o occupate dai lavoratori e dalle lavoratrici, con richiesta di interventi tampone in sede regionale e con nessuna certezza, a causa dell’attuale assetto proprietario, di ritornare alla normalità.

Attendiamo con fiducia che arrivi al più presto, agli inizi del nuovo anno, la sentenza dal Tribunale di Roma chiedendo sin da ora il proseguimento del confronto a gennaio p.v. con la Presidenza del Consiglio.

In gioco c’e’ il futuro di ogni Lavoratore e la SLC CGIL continuerà ad esservi al fianco per sostenere tale battaglia in modo vigile, forte e responsabile.

Il dono che dovremmo regalare in questo Tempo, è quello di trasmettere a noi stessi e agli altri fiducia nel futuro, consapevoli delle responsabilità che abbiamo verso gli altri: Sereno Natale e un 2010 che veda realizzato ogni desiderio.

Gianni Russo

Annunci

24 dicembre 2009 - Posted by | Articoli, Economia, Lavoro | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

9 commenti »

  1. Qui a Catanzaro la situazione è pessima oramai niente stipendi e neanche buste paga…Siamo sull’orlo di un precipizio speriamo che le istituzioni facciano qualcosa!!!

    Commento di OpCZ | 25 dicembre 2009 | Rispondi

  2. Ma avete saputo qualcosa in più dell’incontro del 23/12? Il commissariamento per le altre aziende c’è stato oppure no come per noi? Ed adesso? grazie

    Commento di info | 28 dicembre 2009 | Rispondi

  3. Che io sappia sono stati messi in sutodia cautelare gli stabilimenti di agile e il 17 febbraio sarà nominato un commissario, la situazione per phonemedia è critica no commissariamento!!
    Staremo a vedere che succederà?
    Cmq se sapete di ulteriori novità postate numerosi….

    Commento di opcz | 29 dicembre 2009 | Rispondi

  4. DAIIIIIIIIII LA VOLETE SCRIVERE QUALCOSA RIGUARDANTE TUTTE LE SEDI?? A VIBO E’ OCCUPATO!!!!!!!!!!!!

    Commento di notizie | 5 gennaio 2010 | Rispondi

  5. a trapani la situazione è gravissima,sia sul lato multimedia planet che b2b ,i lavoratori sono allo sbando completo ,senza neanche un centesimo e con grosse difficoltà x sopravviere !!!la politica locale non si sta interessando sull’accaduto,neanche i sindacati della cgil,uilcom,e csl riescono ad essere coesi sul fronte della crisi ,non sappiamo più cosa fare e come comportarci !!siamo disperati !!!!!

    Commento di furioso | 6 gennaio 2010 | Rispondi

  6. Si, i sindacati sembrano che facciano più gli interessi dell’azienda che non dei lavoratori…non si interessano di noi forse perchè hanno dei propri interessi da tutelare con l’azienda stessa? Ai posteri l’ardua sentenza!

    Commento di sindacati.... | 6 gennaio 2010 | Rispondi

  7. Ma di Novara sapete qualcosa in più? E’ ancora occupata?

    Commento di Miky | 6 gennaio 2010 | Rispondi

  8. SIAMO ROVINATI I SINDACATI SONO TUTTO FUMO E NIENTE ARROSTO,NON SAPPIAMO A CHI RIVOLGERCI,SO’ SOLO CHE IL 2010 PER NOI LAVORATORI DEL CALL CENTER,NON POTEVA INIZIARE PIU’ PEGGIO DI COSì,A CATANZARO TUTTTO FERMO..DOVE ANDREMO A FINIRE? FATE PASSAPAROLA SCRIVIAMO UN PO SU QUESTA PAGINA,TENIAMOCI UNITI TRA NOI

    Commento di siamo rovinati! | 7 gennaio 2010 | Rispondi

  9. vorrei solo sapere qualcosa di concreto…fin’ora solo chiacchiere e chiacchiere…ma di una cosa sono certa i soldi nn ci sono…e…avremo un futuro lavorativo??????nn credo più a nulla….. a catanzaro nn esistiamo

    Commento di ilaria | 11 gennaio 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: