Casalieri's Blog

Adesso anche il blog !!!

VoiCity ex Omnia Network sempre più come Eutelia/Agile: in attesa delle decisioni del Ministero dello Sviluppo e dell’Economia


Gili & Co., l’undici gennaio scorso, si sono presentati al Ministero dello Sviluppo e dell’Economia con un pastrocchio che hanno chiamato “Piano Industriale”. Nel Pastrocchio si legge che chiuderanno le sedi di Cagliari, Milano (in Via Breda), Conversa e Vitulazio in Campania per un totale di 1125 esuberi. Per sapere questo abbiamo atteso quasi un anno ed il tutto era presentato su slide di un power point, evidentemente non preparato da chi lo presentava in sede ministeriale, tali erano le incertezze e le difficoltà di esposizione che mostrava.

 Questa approssimazione non ha nulla di casuale! Viene sancita, con la presentazione del Pastrocchio, la volontà cristallina di dismettere il ramo industriale di Omnia Network, opportunamente (opportunisticamente, va meglio?) trasbordato, assieme ai debiti ed ai suoi lavoratori, il 15 settembre scorso, nella bad company Alba Rental, divenuta ad ottobre Voi City.

 Oltretutto, non è un caso che finalmente c’è stata la presentazione del (divenuto oramai) fantomatico Pastrocchio, dopo la puntata di Anno Zero e le dichiarazioni di Teleperformance e l’interessamento di Call & Call. Infatti, la certezza che avrebbero presentato “qualcosa”, come dicevamo, si è avuta quando il 9, die giorni prima dell’incontro, Gili ha dichiarato alla stampa http://www.asca.it/news-VOICITY__DA_TELEPERFORMANCE_SOLO_MANIFESTAZIONE_INTERESSE-886002-ORA-.html : “e’ pervenuta al management della societa’ solo una generale manifestazione di interesse da parte di Teleperformance (…) Siamo in attesa di conoscere la proposta nei suoi dettagli economico-finanziari (…) anche perché lunedì 11 p.v. presenteremo, durante la riunione al Ministero per lo Sviluppo Economico, la nostra proposta per uscire dalla situazione di emergenza e per garantire la continuità aziendale del gruppo, messa in pericolo dal permanere del piano di agitazione con il conseguente blocco di tutte le attività operative”.

Evidentemente era un messaggio a TP e agli altri competitors: qui Gili dice “siamo sul mercato, fate in fretta altrimenti le commesse vanno via visto che questi (…) di lavoratori non stanno lavorando”. Gili, in pratica, sta incentivando lo “sciacallaggio” delle commesse da parte di tutti, cercando di uscirsene alla meglio.

Ricordate la canzone di Baccini sui VoCumprà degli anni 80 “Vendo tuto, torna a casa”?

 Se avessero minimamente avuto intenzione di proseguire industrialmente non sarebbero mai arrivati a questo punto di irreversibilità della situazione, per cui è evidente che era un disegno preordinato che consentisse loro di uscirsene senza troppi danni e non prima di un certo tempo, vogliamo ipotizzare marzo 2010? Ipotizziamolo pure, salvo accelerazioni dell’ultimo minuto.

In definitiva, non possiamo che considerare la presentazione del Pastrocchio come una specie di Boutade funzionale alla dismissione di Voi City e di quel che ne rimane.

Qui, infatti, i problemi rimangono inalterati per la loro gravità e decisamente peggiorati per le loro conseguenze. L’ultimo stipendio percepito dai lavoratori risale ad ottobre e quantificando la situazione, compresa tredicesima ed una tantum del rinnovo del contratto, siamo a più di 4000 euro a FT: Gili & Co. hanno dichiarato che soldi non ne hanno e senza soldi non si fa impresa. Di quali altre dimostrazioni abbiamo bisogno per poter considerare questi atteggiamenti criminogeni?

 A nessuno è consentiti assumerli, nessuna istituzione può tollerarli!

 Nelle prossime ore – Il Ministero dello Sviluppo e dell’Economia, dopo aver assistito alla presentazione del Pastrocchio in power point, ha intimato all’azienda di ripresentarsi con qualcosa di serio e di pagare le spettanze entro 48h: questo ultimatum è scaduto ieri sera …ora siamo in attesa di conoscere le “gravi decisioni” che il MiSE ha minacciato di prendere!

 di B.S.

Annunci

14 gennaio 2010 - Posted by | Articoli, Lavoro | , , , , , , , , , , , , , , ,

1 commento »

  1. peccato per l’esposizione incerta e gli errori (ma il controllo ortografia?) tuttavia condivido tutto

    Commento di 1motonera | 15 gennaio 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: