Casalieri's Blog

Adesso anche il blog !!!

Mas, torna la speranza Finanziamenti in vista


FidiToscana avrebbe sbloccato i fondi per il rilancio delle attività. “Cacciati” i giapponesi arrivati per rilevare i macchinari

Pistoia, 23 gennaio 2010

Prende corpo l’ipotesi dell’acquisizione della Mas da parte di una cordata imprenditoriale interessata a rilanciarne le attività.FidiToscana, la società finanziaria della Regione, avrebbe sbloccato il finanziamento che consentirebbe la ripresa di parte del lavoro della fabbrica dei laminati per circuiti stampati di Bottegone, chiusa la scorsa estate e sottoposta a concordato preventivo dal Tribunale di Firenze.
«Ho conferme soltanto informali, ma credo che la delibera di Fidi Toscana vada proprio in questa direzione», risponde a domanda Marco Baldassarri, legale della società interessata alla Mas. Assicurazioni di stesso segno arrivano anche da fonti sindacali.

Si parla di un finanziamento di circa due milioni di euro:una cifra che consentirebbe la riassunzione di alcuni dei circa 120 dipendenti rimasti in cassa integrazione. Con una prospettiva a lungo termine, l’obiettivo sarebbe quello di riassumere almeno una cinquantina persone.

Nessuna conferma ufficiale sui nomi dei soci, ma attorno alla nuova compagine che ha già persentato un piano industriale, ruotano di certo l’ex dirigente Mas, Augusto Meozzi e l’ex direttrice agli acquisti, Genni Cuomo. «Siamo interessati a riacquisire società e marchi dalla procedura, e sono fiducioso che a questo punto i tempi potrebbero essere piuttosto rapidi», aggiunge l’avvocato Baldassarri.

Accolta con soddisfazione non solo dai diretti interessati, la notizia del finanziamento è giunta a poche ore dalla diffusione di un comunicato con cui le Rsu paventavano il blocco dell’erogazione di FidiToscana ed in cui si parlava genericamente «di un altro gruppo di visitatori» che nei giorni scorsi aveva varcato la soglia dell’azienda. Riferimento ad una delegazione della «Matsushita», società giapponese del gruppo «Panasonic», a quanto pare unicamente interessata all’acquisto di macchinari ed impianti dalla procedura concorsuale. «Intendiamo assolutamente impedire che tale eventualità si possa realizzare ricorrendo ad ogni mezzo a nostra disposizione», continua risolutamente la nota Rsu.

Nello stabilimento di Bottegone si riaccende qualche speranza, ma fra gli operai e gli impiegati ancora in presidio permanente il clima è ancora teso. Ad esacerbare gli animi, la comunicazione fatta dal liquidatore nominato dal Tribunale di Firenze, Paolo Baretta sull’intenzione di negare alle maestranze l’accesso alla fabbrica a partire dal primo febbraio.

«Ciò — spiegano ancora i rappresentanti dei lavoratori — impedirebbe di continuare a svolgere il necessario presidio sindacale all’interno dell’azienda, costringendoci ad accamparci all’esterno, di fronte al cancello di accesso, con tutta una serie di conseguenze facili da immaginare», concludono con un ammonimento.
Simone Trinci

articolo originale :

http://lanazione.ilsole24ore.com/pistoia/cronaca/2010/01/23/284328-torna_speranza.shtml

Annunci

25 gennaio 2010 - Posted by | Articoli, Lavoro | , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: