Casalieri's Blog

Adesso anche il blog !!!

PHONEMEDIA E’ UNA VERGOGNA NAZIONALE


Lo ha detto il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, durante la trasmissione di Rai 2 “Annozero” che si è occupata della vicenda delle società dell’ex gruppo Cazzago. Il Presidente della Lombardia, Roberto Formigoni: ” Hanno ragione i lavoratori”.

Phonemedia protagonista di “Annozero”: le vicende dei call center novarese sono finite sotto gli occhi di quei milioni di spettatori che seguono abitualmente la trasmissione di Michele Santoro su Rai 2.
Come sempre accade in questo tipo di trasmissione, la giornalista incaricata del servizio da Novara, pur essendosi documentata su tutta la vicenda, ha scelto la strada dei “casi” emblematici, intervistando alcune lavoratrici.
Insomma , alcune testimonianze per illustrare la situazione di tutti.
Tra queste, anche quella di Elena Armano, la dipendente (che ha raccontato di recente la sua storia anche a “Tribuna”) balzata agli onori della cronaca perchè si era presentata in un ufficio con un coltello.
All’inchiesta su Phonemedia è mancata la parte più pregnante, quella che poteva provare a far luce sull’incrocio di società, su passaggi di quote e su tutto quanto ruota “a monte” dei singoli casi.
Più interessante è stato il dibattito in studio, dove, una volta tanto, si sono trovati d’accordo sia nel centro-sinistra (c’erano il leader del Pd, Pier Luigi Bersani e la direttrice de “L’Unità”, Concita De Gregorio)che nel centro-destra ( rappresentato dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni e dal deputato Santo Versace).
E sono arrivate bordate davvero potenti nei confronti di colui il quale è stato ritenuto il responsabile principale del disastro, ovvero Fabrizio Cazzago. Solo sullo sfondo sono rimasti i nuovi proprietari, quella di Omega.
D’altronde Cazzago, nell’intervista telefonica mandata in onda dall’inviata a Novara, Giulia Bosetti, non è riuscito a non farsi del male: ha infatti dichiarato di non poter parlare “per una serie di accordi di riservatezza presi” (e fin qui, nulla da dire) ma poi ha affermato di “non aver mai firmato con Omega”.
E qui, evidentemente, c’è si da dire, come hanno subito fatto i dipendenti intervistati nel call center, ai quali è sempre stato spiegato il contrario.
In realtà, è probabilmente formalmente vero che non è stato Fabrizio Cazzago a vendere il suo gruppo a Omega, ma si tratta di una questione di lana caprina: a quanto risulta, Cazzago aveva ceduto la sua società a un fondo lussemburghese e acquistando quote di questo fondo Omega (o chi per lei) è diventata proprietaria di Raf e di altre società. Ma c’è di più: è stato proprio Fabrizio Cazzago a presentare alle istituzioni novaresi quelli di Omega.
“Ci vogliamo ricordare l’incontro con il sindaco di settembre? – afferma Enea Canaj, sindacalista Cisl – C’era Cazzago, quel giorno, come è documentato anche da una foto comparsa sui giornali”
In realtà, se l’acquisto è stato formalizzato a ottobre, era già da giugno che Omega aveva in mano la gestione e la cassa.
Ad “Annozero” Roberto Formigoni ha sostenuto che “il caso Phonemedia parla da sé: quando ci sono lavoratori che da mesi non prendono lo stipendio, beh, è evidente dove stava la ragione. Dalla parte dei lavoratori”.
“Macelleria sociale” è stata la definizione data da Santoro alla situazione del call center e Formigoni ha rincarato la dose:”La responsabilità dell’imprenditore è evidente: è lui che deve chiedere la cassa integrazione in deroga. Non pagando i contributi e non pagando gli stipendi si commettono dei reati.
E allora è necessario che intervenga la magistratura, che dichiari il fallimento e nomini il commissario straordinario. Sono reati odiosi, con una pesante ricaduta sociale”.
Pier Luigi Bersani ha definito il caso-Phonemedia “una vergogna nazionale”.
E ha aggiunto: “Siamo di fronte a una situazione inedita. Qui ci sono padroni fatti di nebbia, che non chiedono lo stato di crisi. Qui ci sono lavoratori che sono alla fame eppure non sono disoccupati. E in attesa che succeda qualcosa sono in una situazione allucinante”.
“Proprio per questi casi – ha detto ancora il leader del Pd-abbiamo presentato un emendamento al decreto Milleproroghe che si discuterà martedì (domani per chi legge, ndr) in cui stabiliamo che sia lo Stato ad anticipare i soldi per pagare gli arretrati a quei lavoratori senza stipendio ma per i quali non c’è crisi conclamata”.
Santoro ha poi chiuso la parte della puntata dedicata a Phonemedia con questa affermazione: “Ci sono pezzi importanti di industria che vanno a finire nelle mani di imprenditori improvvisati. Basti pensare che chi ha gestito Phonemedia in questo modo, ora si ricicla nell’ecologia, nelle energie alternative”.
Il riferimento è alle nuove società create da Cazzago, tutte appunto dedicate all’impresa verde e ai suoi collegamenti con altre società che si stanno dando da fare sul territorio novarese.
Dove, lo ricordiamo solo a titolo di esempio, giovedì si discuterà, in Conferenza dei servizi, delle cinque centrali per la produzione di energia da olii vegetali da un megawatt che si vogliono impiantare a Casalino.

Attilio Barlassina
Tribuna Novarese 01/02/2010

Annunci

3 febbraio 2010 - Posted by | Articoli, Lavoro | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 commenti »

  1. Sono una dipendente di un “call center” tra virgolette perchè non so più nemmeno se esiste ancora!!Lavoro a Torino e sto vivendo la medesima situazione. Abbiamo coinvolto parecchie istituzioni pubbliche, ma non abbiamo avuto ancora un riscontro da parte loro: cosa possiamo fare? Siamo stanchi di lavora senza stipendio!!!!! Questa gente che gestiscono questi call center devono essere sospesi da loro incarico per sempre per non rovinare altre famiglie

    Commento di Anonimo | 3 febbraio 2010 | Rispondi

  2. 1° non mi dovete nominare formigoni che e´ un´altro mafioso di stato.
    2° sono contento..!!! dovrebbero essere piu´ italiani a fare la fame…perche´ aspettano sempre fino a quando e´ troppo tardi a riparare ..pero´svegliarsi prima nooo, qui in Italia c´e ancora molta gente a cui va troppo bene dovrebbero chiudere ancora delle aziende poi vediamo se l´Italiano non si sveglia..bisogna perdere tutto per capire il senso della Vita e amare il prossimo L´Avidita´ ha avvelenato i nostri cuori. Purtroppo molti non sanno piu´distinguere la Realta´ . Io la realta´ la vivo tutti i giorni e posso anche vedere i prossimi 10 anni che non saranno molto meglio di oggi cari miei..anzi….saranno peggio ..quindi ( come Diceva Monti in un intervista accettate di perdere il lavoro) .. in futuro perche´ la crisi che le banche e i politici hanno CREATO peggiorera´ …( I giornali e la televisione diranno che la crisi e´ superata) ..beh per chi ci crede..!!
    Buona Fortuna a tutti…Saluti da Torino

    Commento di Stefano | 24 ottobre 2013 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: