Casalieri's Blog

Adesso anche il blog !!!

Lavoratrici SERIN : verso la fine della cassa integrazione straordinaria

Ho appena guardato il Tirreno e in prima pagina sulla cronaca di Pistoia mega titolone “Un migliaio di lavoratori a rischio”……

ma guarda o che se ne sono accorti anche loro ??????

Noi della Ser.In eravamo quarantasette,poi Ser.In…..io mi sento ancora Cetom, la cara vecchia Cetom che ha dato lavoro a tanta gente, i cui titolari erano “persone” vere non fantasmi come quelli che si sono avvicendati poi, alla guida della nostra azienda. Si perchè è sempre stata molto più nostra che loro, loro se ne sono sempre fregati, era loro per i pagamenti degli stipendi ma per il resto era roba nostra. Poi piano piano hanno deciso che la Cetom doveva sparire….prima ci ha provato Leggiero,poi i titolari della Selda e infine i fantasmi della Ser.In. Siamo giunti alla fine del gioco, dopo 25 anni, game over !!!!

Arriva la mobilità….sempre che arrivi perchè uno dei delinquenti che , perlomeno sulla carta, risulta essere il proprietario è a Santo Domingo con la sua signora(invischiata anche lei nelle visure camerali),l’altro, il socio occulto se Dio vuole è in galera.

Ma chi ce le darà le lettere di licenziamento, chi ci metterà in mobilità?  Pare ci voglia un modulo,in invio telematico,Unilav, che l’azienda(che non c’è più e non è rappresentata da nessuno)dovrebbe mandare ai Centri per l’Impiego, per accedere alla mobilità RETRIBUITA, altrimenti niente SGHEI……già così il bilancio mensile si chiude in rosso….e i mutui ? E i figli? Che culo che ho un ragazzino disabile, perlomeno ho l’accompagnamento….

Ma guarda te anche alla cgil si sono accorti che scade la cassaintegrazione….eh, la fiducia nei sindacati è a picco, in giù ovviamente.

SERIN: quasi tutte donne, quasi tutte  sopra i 40, con famiglia, con figli….INSOMMA UNO SCARTO,una rottura di coglioni.

Alle novelle non ci crediamo più, è un pezzo…….dato che anche chi fa i miracoli sembra in MOBILITA’ speriamo in qualche conoscenza……la fortuna sarebbe stata avere 15 o 16 anni, una quinta di reggiseno e allora ci sarebbe stato  il posto assicurato , anche in parlamento.

Povera Italia, povera gente. Poveri noi. Per diventare moderni si torna indietro(vedi i contratti di lavoro) per avere un sogno si votano i supermanager……ma il sogno lo vivono loro, noi sempre nella merda .

Non avremmo preteso di essere sempre al centro dell’attenzione ma neanche di scomparire così,in un batter di mani.

Alcuni settori erano veramente in crisi, altri hanno approfittato per togliersi dai piedi i DIPENDENTI,i vecchi dipendenti con tutti i diritti, tutte le festività, ferie, mutua. Che grandi, che uomini, quelli si che sono imprenditori…….

Se per le 47 persone della Ser.In si contano i mutui ,abbiamo davanti un centinaio di anni di pagamenti….che bellezza, perlomeno un progetto ce lo abbiamo.

Avremmo potuto accedere anche noi alla cassa integrazione in deroga,alcune sarebbero arrivate perlomeno alla pensione,invece niente; non ce la meritiamo. Perchè ? Perchè la cassa in deroga la chiede l’azienda e l’azienda è scomparsa……….le comiche sono niente riguardo alla nostra storia . <span> </span>Quel mafioso del consulente ha smesso di inviare gli SR41 ,quindi fosse stato per lui non avremmo riscosso più nemmeno la cassaintegrazione…..ci siamo fatte un discreto culo per rimettere in moto qualcosa e meno male che qualcuno con le palle, al posto giusto c’è, qualcuno a cui interessano le “persone” non le tessere dei partiti,dei sindacati eccetera.

Insomma sembrava ieri ed è già passato quasi un anno. ………………………………. e DOPO????

Spero che oltre ai titoloni sul giornale ci sia qualche fatto concreto.

 

Annalisa Paolieri

Articolo originale su FACEBOOK

http://www.facebook.com/note.php?note_id=186247671398901&id=100000916604245

25 gennaio 2011 Posted by | Articoli, Famiglia, Lavoro | , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

“La nostra Storia Infinita” testo di Simon Drive musiche Angel Heart!!!!

http://www.youtube.com/watch?v=nGmiLG8XO8Y&feature=player_embedded#!

29 aprile 2010 Posted by | Articoli, Lavoro | , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Omnianetwork come Alitalia – 2500 dipendenti dismessi senza licenziarli!

Con questa manifestazione, noi lavoratori di Conversa, denunciamo la nostra condizione di “cassintegrati senza cassa” e l’irresponsabile gestione di Omnianetwork, che ha messo in mezzo alla strada 2500 persone in tutta Italia e 500 soltanto in Campania.

NON POSSIAMO ACCETTARE di essere vittime di speculazioni finanziarie che hanno determinato lo smantellamento di un’azienda come la Omnianetwork, che ha usufruito prima di fondi per il sostegno all’occupazione ed ora usufruisce degli ammortizzatori sociali senza che venga perseguita.

La Omnianetwork, con un banale “gioco” di cessioni di partecipazioni societarie, il 15 settembre del 2009, dall’oggi al domani si è liberata dei suoi debiti e dei suoi (2500) dipendenti, cedendo tutto alla Alba Rental srl prima e questa, un mese dopo, alla Voicity Holding, società che non erano altro che “scatole vuote” create ad hoc per questo fine. In Campania, la Omnianetwork, ha chiuso due siti, Conversa, a Casalnuovo di Napoli, e l’altro a Vitulazio (CE), che davano lavoro, come dicevamo, complessivamente a 500 persone.

NON POSSIAMO ACCETTARE neanche, dopo essere stati presi in giro da “manager” senza scrupoli, di non aver diritto al sostegno necessario per vivere quotidianamente: 140 famiglie che dal mese di novembre hanno smesso di vivere ed ora stentano a sopravvivere!

A quasi 3 mesi dall’accordo firmato presso la Regione, non sappiamo ancora quando riceveremo i primi soldi: è a dir poco avvilente pensare che, dopo essere stati privati della certezza di un lavoro, siamo in pratica privati del legittimo sostegno economico necessario per sopravvivere.

Le difficoltà di accesso sono dovute anche al cambio al vertice della Regione Campania e per noi che non riceviamo lo stipendio da mesi, l’attesa è ormai INSOSTENIBILE E DRAMMATICA.

AFFERMIAMO CON FORZA LA NOSTRA DIGNITA’ !!!

Pertanto, CHIEDIAMO al PRESIDENTE CALDORO e ai responsabili del settore della giunta uscente, in particolare all’Ass. CORRADO GABRIELE, di trovare una soluzione che velocizzi l’effettivo accesso alla cassa integrazione per noi lavoratori di Conversa.

Questo sarebbe il vero grande SEGNALE DI DISCONTINUITA’ di cui ha bisogno la Campania e che entrambi gli schieramenti hanno promesso in campagna elettorale

…DATECENE PROVA!

I LAVORATORI DI CONVERSA

Bruno Santoro

http://www.youtube.com/watch?v=0eqnCDL199s

22 aprile 2010 Posted by | Articoli, Lavoro | , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento